Col Nome d’Iddio Clemente e Misericordioso



“In verità apparteniamo a Iddio e a Lui ritorneremo.”

Abbiamo ricevuto con grande dispiacere e tristezza la notizia che ha lasciato questo effimero mondo, unendosi alla misericordia divina, il sapiente divino (‘alim rabbani), il sublime giurisperito e l’illuminato gnostico, Hadrat Ayatullah Hajj Shaykh Muhammad Taqi Bahjat (che Iddio santifichi la sua anima immacolata).

Tanto per me quanto per tutti gli innamorati di questo grande uomo, si tratta di una grande disgrazia e di una perdita irreparabile.

Thaluma fil Islam thulmatan la yasudduha shay’un” (Quando un sapiente muore si produce nell’Islam un vuoto che nulla può colmare).

Questa eminenza era considerata come uno dei più eminenti sapienti giurisperiti dell’attualità, grande maestro di etica e gnosi, e fonte infinita di doni spirituali. Il puro e brillante cuore di questo pio e devoto era il lucido specchio delle ispirazioni divine e la sua profumata parola era la guida dell’intelletto e la pratica dei ricercatori e viaggiatori nel cammino della spiritualità.

Esprimo le mie profonde condoglianze all’Imam al-Mahdi Baqiyatullah (che le nostre anime siano sacrificate per lui) ed ai nobili sapienti, ai grandi Maraja (fonti di imitazioni nel campo della giurisprudenza, n.d.t.), ai suoi studenti, ai suoi seguaci ed a coloro che hanno beneficiato delle sue profonde parole, ed in particolar modo alla sua stimata famiglia e valorosi figli. Chiedo a Iddio Altissimo di consolare me e gli altri sofferenti e invoco la misericordia ed il perdono per lo spirito puro di questa eminenza.

Wassalamu alaihi wa rahmatullah (la pace e la misericordia divina siano su di lui)

Seyyed ‘Ali Khamenei

Traduziona dal persiano a cura dell’Associazione Islamica Imam Mahdi (A)

 



1 next