Il Messaggio di Ghadir – Traduzione del Testo Integrale



In nome di Allah,il Clemente,il Misericordioso

Proponiamo la traduzione integrale del Sermone pronunciato dal Profeta(S) a Ghadir Kumm

La lode appartiene solo ad Allah, che è eccelso nella Sua unicità, vicino nella Sua impareggiabilità, maestoso nel Suo impero e grande nei suoi pilastri. Egli comprende ogni cosa con la Sua sapienza e soggioga tutte le creature con la Sua forza e la Sua prova.

 

Egli è il Glorioso che mai ha cessato di esistere e il Lodato che mai cesserà di esistere. Egli è il Creatore dei cieli, è Colui che distende le terre, è il Dominatore delle terre e dei cieli, il Purissimo, l’Immacolatissimo, il Signore degli angeli e di Ruh. Egli è generoso nei confronti di tutto ciò che ha creato, munifico rispetto a tutto ciò che ha prodotto. Egli vede ogni occhio, ma gli occhi non lo vedono. Egli è il Magnanimo, il Paziente, il Clemente la cui misericordia s’estende ad ogni cosa; Egli benefica le Sue creature con ciò che dona.

 

Nel vendicarsi {dei trasgressori} non s’affretta, né anticipa loro ciò che si meritano del Suo castigo. Egli comprende i segreti, conosce gli animi, nessun mistero è a Lui nascosto e nulla d’arcano è in grado di farlo sbagliare. Egli comprende e soggioga ogni cosa, è forte in tutto, è onnipotente e nulla gli è simile. Egli crea dal nulla tutte le cose, è eterno, costante nella giustizia e non v’è altra divinità all’infuori di Lui, l’Invulnerabile, il Saggio. Allah è così elevato che gli occhi non sono in grado di comprenderlo; Egli però nota gli occhi ed è l’Acuto, l’Informato.

 

Nessuno riesce a descriverlo osservandolo; nessuno sa com’è segretamente e palesemente, se non per quanto Lui stesso, sia glorificato e magnificato, ha rivelato di Sé. Io attesto che Egli è il Allah Unico, la cui purezza ha riempito il creato, la cui luce vela l’eternità. Egli decreta i suoi comandamenti senza aver bisogno di consigliarsi con alcun consigliere, non ha soci nel {determinare} le sorti {delle Sue creature} e non esiste alcun’imperfezione nei {Suoi} provvedimenti. Ha donato forma a ciò che ha creato senza basarsi su alcun modello e ha creato le Sue creature senza farsi aiutare da alcuno, senza alcuna fatica, senza aver avuto bisogno di ricorrere ad alcun espediente.

 



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 next