L'obiettivo dell'Imam Husayn (A) e dell'insurrezione di 'Ashura



Col Nome di Dio Clemente e Misericordioso

Quello che segue è l'intervento del Hojjatulislam Seyyed Ebrahimian (direttore del Centro Islamico di Vienna e rappresentante dell'Ayatollah Khamenei in questo paese) in occasione della celebrazione di 'Ashura realizzata presso il Centro Islamico dell'Associazione Islamica "Imam Mahdi" (aj) a Roma nei giorni 26-27 febbraio 2005.

L'obiettivo dell'Imam Husayn (A) e dell'insurrezione di 'Ashura

Una delle questioni più importanti ed ispiratrici dell'episodio di Karbala è conoscere e comprendere lo scopo dell'insurrezione dell'Imam Husayn (A).

Uno degli scopi dell'Imam Husayn (A) fu di rivelare il volto ripugnante di Yazid e di non riconoscerlo quale Califfo della Comunità Islamica.

Yazid era un giovane incurante, libertino, corrotto, lussurioso e sempre ubriaco. Egli diverse volte esternò la sua miscredenza riguardo alla religione e alla Sharia. E in forma di poesia diceva:

"Bani Hashem si è preso gioco del governo e in realtà non c'è stata nessuna rivelazione o profezia di Mohammad".

Egli era un bevitore di vino e diceva:

"Se nella religione di Ahmad (Mohammad) è vietato bere vino, io lo bevo secondo la religione di Gesù".

Yazid da parte di madre apparteneva alla tribù Bani Kalb. Prima di convertirsi all'Islam, essi erano cristiani (altre fonti dicono giudei, N.d.R.). Yazid fu allevato fino alla giovane età in questa tribù. Alcuni dei suoi maestri erano quindi cristiani. Yazid, come suo padre Moawiyah, era insolente e infedele. Ma la differenza tra loro era che Moawiyah conservava e rispettava le apparenze islamiche, mentre Yazid, per la sua impertinenza e voluttosità violava pubblicamente persino le regole fondamentali dell'Islam e dimostrava apertamente la sua inclinazione alla corruzione e al peccato, e al momento di bere vino diceva:

"O miei compagni del vino, venite ad ascoltare le canzoni dei musicanti dalla bella voce, bevete il vino, lasciate perdere le discussioni scientifiche, le canzoni e la musica mi evitano di sentire la voce dell'Adhan (la chiamata per la Preghiera)". (1)



1 2 3 next