Al-Husayn (A) nelle fonti sunnite



 

Al-Husayn: un essere purificato, dunque infallibile

Riporta al-Samhoudi (e riporta Anas citato dall’Imam Ahmad ibn Hanbal):

“Il Profeta veniva ogni mattina alla porta di Ali, Fatima, al-Hasan e al-Husayn e, tenendosi ai due pali (della porta), esclamava per tre volte: “Alla preghiera, alla preghiera, alla preghiera”, recitando poi questo versetto coranico: “O Gente della Casa (Ahl al-Bayt): Allah non vuole altro che allontanare da voi ogni sozzura e rendervi del tutto impuri.” (Corano, XXXIII, 33)

Riportato da Abbas Mahmoud al-Aqqàd in “Al-‘Abqariyyàt al-Islàmiyyah”, Dàr al-Kitàb al-Lubnàni, Beyrut, p. 314; e da Ibn Kathir “Istisha-hàd al-Husayn”, Matba’at al-Madani, Il Cairo, p. 138.

 

Il Profeta (S), al-Husayn e il Giorno della Resurrezione

L’Imam ‘Ali, citato dall’Imam Ahmad ibn Hanbal, ha raccontato:

“Un giorno il Messaggero di Dio entrò da noi, allorché io dormivo (…). Fatima, al-Hasan e al-Husayn erano lì. Egli disse allora a Fatima: “Io, te, questi due e colui che dorme, occuperemo insieme uno stesso spazio il Giorno della Resurrezione”



1 2 3 4 5 6 next