LA TESTIMONIANZA E IL SALUTO



Se la preghiera è formata da due unità [come quella del mattino], dopo aver compiuto le prime due prosternazioni bisogna tornare in posizione eretta, recitare l’Aprente1 e la surah2, compiere il gunút3

e dopo aver eseguito l’inchino e le due prosternazioni si recita la testimonianza4 e poi il saluto5.

Se invece la preghiera è formata da tre unità [come quella del tramonto], dopo aver recitato la testimonianza si torna in posizione eretta e si recita una volta sola la sura Aprente o, in alternativa, si ripete tre volte “subĥânallâhi walĥamdu lillâhi wa lâ ilâha illallâhu wallâhu akbar”. Si porta quindi a termine l’unità di preghiera con un inchino e due prosternazioni e dopodiché si termina l’orazione recitando la testimonianza e il saluto.
Se infine la preghiera è formata da quattro unità [come le preghiere del mezzogiorno, del pomeriggio e della sera], al termine della terza unità si torna in posizione eretta per compiere un’unità in tutto simile alla precedente, quindi si recitano la testimonianza e il saluto.

1Il cui testo traslitterato è: “BISMILLÂHIRRAĤMÂNIRRAĤÎM ALĤAMDU LILLÂHI RABBIL°ÂLAMÎN ARRAĤMÂNIRRAĤÎM MÂLIKI YAWMIDDÎN IYYÂKA NA°BUDU WA IYYÂKA NASTA°ÎN IHDINAŞŞIRÂṮALMUSTAĞÎM ŞIRÂṮALLAŻÎNA AN°AMTA °ALAYHIM ĠAYRILMAĠḎÛBI °ALAYHIM WALAḎḎÃLLÎN”.

2È possibile ad esempio recitare la Sura Al’ikhlas, il cui testo traslitterato è il seguente: “BISMILLÂHIRRAĤMÂNIRRAĤÎM ĞUL HUWALLÂHU AĤAD ALLÂHUŞŞAMAD LAM YALID WA LAM YÛLAD WA LAM YACULLAHU CUFUWAN AĤAD”.

3Il gunút consiste nel porre le mani dinanzi al volto e pronunciare una qualsiasi formula religiosa; è possibile ad esempio recitare la seguente supplica coranica: “Rabbanâ âtinâ fiddunîâ ĥasanah, wa fil-âķirati ĥasanah, wa ğinâ ºażâbannâr” (Corano II: 201).

4Recitare la testimonianza significa dire: “Ašhadu allâ ilâha illallâh, waĥdah, lâ šarîka lah; wa ašhadu anna Muĥammadan ºabduhû wa rasûluh. Allâhumma şalli ºalâ Muĥammad, wa âli Muĥammad”.

5Recitare il saluto significa dire: “Assalâmu ºalaîka ayyuhannabiyyu wa raĥmatullâhi wa barakâtuh; assalâmu ºalaînâ wa ºalâ ºibâdillâhişşâliĥîn; assalâmu ºalaîkum wa raĥmatullâhi wa barakâtuh”.



1 next